To top
Title Image

Come curare i capelli sfibrati: ecco 5 regole indispensabili

21 Apr

Come curare i capelli sfibrati: ecco 5 regole indispensabili

Anomalie del cuoio capelluto: cosa sono e come affrontarle

Tempo di lettura: 3 minuti

Stanca di vedere capelli che si spezzano al primo colpo di spazzola? Aridi, secchi e deboli? Ecco come riportare in vita la tua chioma con poche semplici mosse!

Lo abbiamo detto tante volte e non ci stancheremo mai di ripeterlo: la bellezza parte dai capelli. E se la nostra chioma non è al meglio, ma al contrario appare danneggiata, spenta e senza vita anche il nostro aspetto lo sarà. I capelli parlano di noi e sono la nostra arma di bellezza numero uno!

Ecco il motivo per cui abbiamo stilato una lista di consigli su come curare i capelli sfibrati.

Spesso capita di attraversare periodi in cui la nostra chioma non “brilla di luce propria”, fasi transitorie dovute a diversi fattori quali stress, diete o disturbi alimentari, problemi di origine ormonale o legati all’attività tiroidea; altre volte invece siamo noi stesse a danneggiare i capelli con colorazioni aggressive o eccessivo utilizzo di phon e piastre.

Cosa fare?

Regola numero uno: idratarsi. Quante volte vi è stato consigliato di bere molto al fine di ottenere una pelle più sana? Lo stesso concetto vale per i capelli. La mancanza d’acqua nel nostro corpo è una delle ragioni principali per cui i capelli risultano secchi e aridi. La prima regola per curare i capelli sfibrati è bere almeno 2 litri d’acqua al giorno.

L'idratazione costante è fondamentale per curare i capelli sfibrati
Una corretta alimentazione è imprescindibile per curare i capelli sfibrati

Regola numero due: mangiare bene. Il filosofo Feuerbach non sbagliava nel dire: “l’uomo è ciò che mangia”. La nostra alimentazione è uno dei tasselli fondamentali del nostro benessere fisico, capelli inclusi! Dal cibo, infatti, possiamo attingere le sostanze di cui i nostri capelli hanno estremo bisogno:

  • Aminoacidi solforati, taurina e arginina: alimentano i bulbi piliferi e rinforzano i capelli. Li troviamo soprattutto nel pesce e nelle uova;
  • Vitamina A: previene l’invecchiamento dei capelli. E’ presente nel tuorlo d’uovo, nei pesci grassi, nelle verdure a foglia verde;
  • Vitamine del gruppo B: fondamentali per curare i capelli sfibrati, le troviamo qui: legumi, uova, broccoli, fagiolini, cereali, patate, pomodori, arachidi, funghi, oli vegetali e cereali integrali;
  • Ferro: oltre a nutrire, previene la comparsa dei capelli bianchi. Lo troviamo nella carne rossa, nella frutta e negli spinaci;
  • Rame: importantissimo per prevenire la perdita di colore, è presente nei crostacei, nelle patate e negli spinaci;
  • Magnesio: presente nelle verdure e negli arachidi, favorisce la ricrescita dei capelli;
  • Zolfo: alleato prezioso di capelli deboli e sfibrati, è presente nelle carni bianche, nel fegato e nel

Regola numero tre: proteggersi dal calore. Le temperature elevate rappresentano una seria minaccia per la chioma. Curare i capelli sfibrati vuol dire anche ridurre drasticamente l’uso eccessivo di phon e piastre. Ovviamente, almeno una o due volte alla settimana l’uso del phon è inevitabile, per cui il consiglio è di acquistarne uno con ioni attivi e di usare un prodotto termo-protettore.

Leggi anche Proteggere i capelli dall’azione del calore: ecco il segreto…”

Proteggersi dal calore aiuta a prevenire il problema dei capelli sfibrati
Il segreto per una chioma bellissima? Curare i capelli sfibrati

Regola numero 4: trattamenti specifici. Quante di voi si limitano ad utilizzare il balsamo? E’ buona pratica utilizzare, oltre al balsamo, anche una maschera nutriente almeno una volta a settimana. Scegliete quella più adatta al vostro tipo di chioma: se avete una chioma molto rovinata preferite un olio per curare i capelli sfibrati ed usatelo come impacco prima dello shampoo. Se i danni sono profondi, sottoponetevi a trattamenti specifici alla cheratina

Regola numero 5: no stress! Evitate di stressare i capelli con acconciature estreme, elastici troppo stretti che li spezzano, acqua troppo calda. Quando li lavate, ricordatevi di non esagerare con lo shampoo e di massaggiare delicatamente la cute. Quando utilizzate l’asciugamano evitate di frizionare, i capelli vanno tamponati! Infine ricordate di tenere il phon alla giusta distanza, circa 2-3 cm. Tenendolo più vicino, non solo rischiate di bruciare i capelli, ma anche di renderli più gonfi!

Curare i capelli sfibrati non è un’impresa impossibile, al contrario bastano piccoli accorgimenti da apportare alle nostre attività giornaliere. Dalla tavola fin sotto la doccia, avere delle sane abitudini non solo vi regalerà un aspetto migliore, ma un benessere totale per una bellezza che parte dai capelli e coinvolge tutta la persona!

Scopri i trattamenti specifici di K-time per il benessere della chioma

Fonte foto: Google Images