To top
Title Image

La forfora è un problema? La risposta è il trattamento Downdruff

7 Gen

La forfora è un problema? La risposta è il trattamento Downdruff

La forfora è un problema? La risposta è il trattamento Downdruff

Tempo di lettura: 2 minuti

Sei a disagio per la caratteristica e antiestetica “neve” sul colletto dei tuoi abiti? K-time ha pensato appositamente il trattamento bifase Downdruff per contrastare la forfora grassa e secca.

Tra le problematiche del cuoio capelluto la forfora è una delle più antiestetiche, causata dallo squilibrio nel naturale ricambio delle cellule epiteliali, che viene accelerato. Normalmente questo fenomeno avviene senza problemi e, tra uno shampoo e l’altro, le cellule in eccesso vengono eliminate con facilità. La desquamazione, infatti, è un fenomeno naturale, chiamato forfora solo quando la presenza delle classiche squame biancastre diventa elevata.

Desquamazione: perché diventa un problema

Il fenomeno della forfora, che colpisce in maggior numero gli uomini in percentuale del 45%, può essere causato da molteplici fattori: dallo stress alla predisposizione naturale, passando per un mal funzionamento delle ghiandole sebacee. Tra le cause, inoltre, non è da sottovalutare l’utilizzo di prodotti con un pH troppo aggressivo che possono provocare reazioni allergiche ed eccessiva secchezza.  Il trattamento antiforfora Matirya Downdruff nasce per contrastare tali anomalie, ma anche per prevenirle.

Tra le anomalie della cute, la forfora è certamente una delle più antiestetiche e fastidiose

Parola d’ordine: purificare cute e cuoio capelluto

La purificazione della cute è la chiave principale per gestire alla perfezione la forfora secca o grassa. Il primo passo fondamentale è una detersione corretta, delicata, con prodotti dagli ingredienti appositamente scelti: questa è la scelta di K-time, che punta a svolgere un’azione antisettica e antibatterica profonda, per riacquisire un cuoio capelluto più sano e purificato.

Gli ingredienti di Downdruff sono totalmente naturali: dall’Argilla verde al raro Olio di Neem, passando per una selezione di alfaidrossiacidi della frutta. Mentre la prima è riconosciuta per i suoi poteri assorbenti, l’olio può vantare proprietà antifungine e antiparassitarie. Un cocktail di salute per l’equilibrio microbico della cute, idratata e rigenerata dagli acidi estratti da mela, mirtillo, limone e canna da zucchero.

Trattamento bifase: Argilla verde e Shampoo antiforfora

Come tutti gli altri appartenenti alla linea Matirya, studiata per gli squilibri di cute e cuoio capelluto, anche Downdruff si sviluppa in due step: l’Argilla verde purificante antiforfora e lo Shampoo purificante antiforfora. Perché l’impacco di argilla possa funzionare al meglio, va precedentemente applicato il trattamento Deepure, una lozione igienizzante a base di Tea Tree e Anice stellato, in modo che la cute sia libera da qualsiasi agente inquinante, riossigenata e meglio predisposta ad accogliere i prodotti. Successivamente i capelli andranno accuratamente pettinati e poi divisi a raggiera, così da distribuire al meglio l’emulsione a base di argilla.

L’impacco ottenuto va lasciato in posa fino per un tempo dai 3 ai 5 minuti, massaggiato leggermente e poi risciacquato. Solo dopo questo passaggio si potrà passare ad un’accurata detersione con lo Shampoo antiforfora Downdruff. Una volta terminati i passaggi fondamentali, per sublimare la bellezza della chioma e nutrirla a fondo dopo i trattamenti Matirya, K-time ha pensato a Hydralize: un leggerissimo fluido rigenerante che chiude il capello con un film protettivo, schermandolo dagli agenti aggressivi esterni e favorendo una maggiore efficacia dei trattamenti.

Angosciarsi per la forfora? Inutile. Ogni problema ha una causa e una soluzione. L’importante è non affidarsi a rimedi poco efficaci e scegliere un trattamento che si prenda cura di noi con delicatezza, forte della ricerca e della professionalità di specialisti nel settore.  E se non si è ancora certi di come applicare al meglio i trattamenti K-time nessuna paura: basta seguire il nostro video tutorial.

Se hai letto con piacere questo articolo, forse ti interesserà scoprire di più sulle anomalie della cute