Capelli lunghi, corti o medi: i tagli di tendenza per il 2019

Tempo di lettura: 2 minuti

L’attrice Emma Stone continua a sfoggiare il suo long bob mosso, reso ancor più romantico dal ciuffo laterale; Jessica Chastain ci dà un taglio e passa al caschetto con frangia ciuffo mentre la modella nostrana Bianca Balti non rinuncerebbe mai ai capelli lunghi, alternando la piega mossa e spettinata a quella extra liscia. Insomma, anche le star hanno le idee ben chiare: nel 2019, la moda capelli, accontenterà un po’ tutte.

Ci sarà però un denominatore comune: il trend del nuovo anno, infatti, sarà la frangia: lunga, cortissima o a mo’ di ciuffo, la vedremo abbinata sia alle lunghezze sia alle capigliature più alla maschietta. Dunque, scopriamo insieme quali saranno i tagli di tendenza per il 2019.

Tagli lunghi con frangia, extra lisci o vaporosi

Versatili e facili da adattare a qualsiasi outfit, i capelli lunghi non passeranno di moda neanche nel 2019 anzi, saranno rivisitati prestando un’attenzione particolare ai dettagli. Come anticipato, infatti, la tendenza dell’anno sarà la frangetta che ritroveremo nelle due varianti frangettona abbinata a chiome lunghe e voluminose oppure frangia geometrica abbinata a capelli lunghi extra lisci. Per quanto siano belli da vedere però, i capelli lunghi richiedono tantissime cure. Per questo motivo, nel beauty case delle ragazze dalla chioma extra long, non potranno mancare prodotti di bellezza come maschere, oli e shampoo nutrienti a base di Argan, un toccasana per mantenere in salute le capigliature lunghe sottoposte a trattamenti frequenti.

Tagli medi leggermente ondulati

Per chi alle lunghezze preferisce la praticità di un taglio medio, la novità dell’anno riguarda l’ondulazione. Non più onde perfettamente definite su tutta la lunghezza ma un leggero effetto mosso che interesserà soltanto le punte. Tagli medi come l’intramontabile long bob continueranno ad accompagnarci affiancati da novità come il soft bob, più voluminoso del long bob perché scalato fin quasi alla radice, e il faux bob, cioè un taglio medio più lungo sulla nuca e più corto sugli zigomi.

Taglio corto scalato, riccio o mosso

Taglio corto scalato, riccio o mosso

Non tutte le donne però, sono disposte a tollerare i capelli lunghi durante i mesi invernali: si impigliano tra la sciarpa e il cappotto, appena le temperature si abbassano un po’ si elettrizzano, per non parlare del fastidiosissimo effetto crespo causato dall’umidità, per cui bisognerebbe lavarli un giorno sì e l’altro pure. A venire incontro a questa gran fetta del pubblico femminile, nel 2019 si potrà scegliere tra diversi stili di tagli corti per le lisce e le ricce, in grado di rispondere alle esigenze più svariate.

Iniziamo proprio dalle chiome curly: il taglio corto riccio o mosso si porterà spettinato e vaporoso, con frangia ciuffo importante sugli occhi oppure nella variante baby bob riccio e cioè con riga centrale e scalatura rigorosamente sopra le orecchie. Per rendere ancora più frizzante e definito questo taglio corto particolare, non dimenticate di curare la chioma con un buon trattamento elasticizzante, in grado di proteggere e nutrire la capigliatura senza appesantirla ma rendendo i ricci corposi e sinuosi. Per le lisce invece, il pixie cut continua a mantenere la sua posizione nella top 10 dei tagli più amati dalle donne. L’unica differenza, rispetto agli anni precedenti, sarà il ciuffo, più lungo e sfilacciato. E tu, a quale delle tre scuole di pensiero appartieni?