Come proteggere i capelli dal freddo inverno

Quando l’inverno avanza le temperature iniziano a farsi davvero rigide. La prima neve imbianca la penisola da Nord a Sud e il paesaggio innevato è un piacere per gli occhi. Durante i mesi più freddi però, non dobbiamo dimenticare la salute dei nostri capelli. Anche la chioma, così come il resto del corpo, potrebbe subire gli effetti negativi del gelido inverno. Ecco quindi alcuni consigli per proteggere i capelli durante i mesi più freddi dell’anno.

Umidità, freddo e sbalzi termici: i tre nemici da cui proteggere i capelli durante l’inverno

D’inverno come d’estate, gli sbalzi di temperatura e gli agenti atmosferici possono danneggiare la salute e l’aspetto della chioma. Quindi, da Dicembre a Marzo, bisognerà prestare attenzione ai tre nemici dei capelli: umidità, freddo e sbalzi di temperatura. L’umidità è la principale causa del fastidioso effetto crespo. Il freddo indebolisce e sfibra il cuoio capelluto provocando il formarsi delle doppie punte. A causa degli sbalzi di temperatura invece, i capelli diventano elettrici e indomabili.

Che fare quindi? Ecco i nostri consigli!

Il primo, apparentemente banale, consiglio che vorremmo darvi è quello di mettere i capelli al riparo dal freddo utilizzando cappelli, fasce, foulard e sciarpe. Il copricapo infatti, oltre a schermare l’azione diretta del gelo sulla chioma, è anche un accessorio moda molto particolare e che, proprio negli ultimi tempi, sta tornando alla ribalta.

Nutrire e idratare dalle radici alle punte

Nutrire e idratare dalle radici alle punte

La beauty routine invernale non può prescindere dall’utilizzo di maschere nutrienti e di un buon trattamento idratante da applicare dopo lo shampoo. Quando i capelli sono molto secchi, infatti, tendono ad accumulare elettricità statica. Poiché ogni tipologia di capello ha caratteristiche specifiche è bene valutare con attenzione la scelta del prodotto più adatto alla propria chioma, se riccia o liscia, se sfibrata o tinta. Ad ogni modo, l’ideale sarebbe prediligere maschera, balsamo o olio a base di ingredienti naturali come mandorla, oliva, semi di lino, argan o cocco.

Evitare gli shock termici

Anche le fibre capillari percepiscono la temperatura esterna e soprattutto gli sbalzi di temperatura, causa del fastidioso effetto crespo. Attenzione quindi al passaggio da ambienti troppo riscaldati ad ambienti molto freddi. In questi casi è bene proteggere il capo con una sciarpa o un foulard. Non dimentichiamo inoltre che, come il sole, anche il phon,la piastra e l’acqua, se troppo caldi, fanno sbiadire la tinta. Durante i mesi freddi quindi, è preferibile fare lo shampoo con acqua tiepida in modo tale che il colore duri più a lungo.  

Vuoi sapere come far durare il colore più a lungo? Scoprilo leggendo l’articolo: “Tinta capelli: quanto spesso cambiare e come mantenerla più a lungo”

Asciugare sempre i capelli

Ciò non vuol dire che possano rimanere umidi, tutt’altro! Mai uscire di casa con i capelli bagnati, durante l’inverno. A ribellarsi non sarà soltanto la vostra cervicale ma anche la chioma! Quindi, utilizzate il phon a temperatura moderata e prediligete spazzole con manico in metallo e setole naturali. Prima ancora della messa in piega, un buon metodo no stress per l’asciugatura è frizionarli con un asciugamano morbido.

Utilizzare un termoprotettore

Per preservare l’integrità della tinta, ma anche per proteggere il cuoio capelluto durante la messa in piega con il phon o il ferro caldo, una buona prassi è stendere uno strato di termoprotettore. Lo spray termoprotettore non solo protegge il capello, avvolgendo ogni fibra in una sorta di pellicola che impedisce il passaggio di calore e umidità, ma consente anche di preservare la naturalezza e la leggerezza dei capelli donando lucentezza estrema e assicurando la massima tenuta.

Preferire il raccolto morbido ai capelli sciolti

Preferire il raccolto morbido ai capelli sciolti

Di giorno e di notte, preferite un raccolto morbido ai capelli sciolti. La ragione è abbastanza semplice: se avete una capigliatura lunga e folta, vi sarà certamente capitato di rimanere impigliate nei vostri stessi capelli. Tendono a insinuarsi ovunque col rischio di strappare qualche ciocca per divincolarsi dalla sciarpa o dal bavero del cappotto. Per evitare che si spezzino e si formino le doppie punte, a causa di strattoni o dello strofinio sul cuscino, durante il sonno, tenerli raccolti con un elastico molto morbido potrebbe essere una soluzione.

Non stressare i capelli con trattamenti aggressivi

Ultimo consiglio per avere una chioma al top anche durante l’inverno: non stressare la chioma con trattamenti aggressivi come decolorazioni, tinte frequenti, stiraggio o permanente. Durante la stagione invernale, infatti, il cuoio capelluto tende a indebolirsi più facilmente quindi un trattamento molto stressante potrebbe comprometterne ulteriormente la salute. Ecco quindi i nostri consigli per capelli al top anche durante l’inverno. Facile, vero?