Come scegliere il taglio di capelli giusto: ecco le regole da seguire

Long bob, caschetto, XXL, pixie cut: quanti tagli di capelli esistono? E come si fa a capire qual è quello più adatto a noi? Gli hairstylist lo sanno! Infatti, ci sono alcune semplici valutazioni da fare per comprendere quali sono gli stili da evitare e quali invece quelli che potrebbero donarci. Oggi quindi, andremo a dare una sbirciatina dietro le quinte dei saloni da donna per scoprire insieme quali sono le “regole” da seguire per scegliere il taglio giusto!

Scegliere il taglio in base alla forma del viso

Se state pensando di dare una rinfrescata al vostro look oppure di cambiare stile radicalmente, la prima regola che dovreste conoscere è quella del taglio in base alla forma del viso. Non tutti i volti, infatti, sono uguali anzi, non esiste un volto che sia uguale all’altro.

Tuttavia, sono state individuate 6 tipologie di viso in base ad alcuni fattori comuni quali larghezza e lunghezza, forma del mento, altezza degli zigomi e ampiezza della fronte.

Viso allungato

Caratterizzato da fronte alta e mento lungo. In generale, può non avere un forma particolarmente armoniosa in quanto i singoli elementi (naso, mento, bocca, occhi) sembrano essere troppo distanti gli uni dagli altri, dando quindi una sensazione di appiattimento generale. Ma la bellezza non è mai in discussione: basti pensare a Hilary Swank.

Taglio in base alla forma del viso: viso allungato

Viso a forma di rombo

Detto anche a diamante, poiché ne ricorda le spigolosità. È contraddistinto da mento appuntito, zigomi pronunciati e fronte alta, caratteristiche che ritroviamo nella bella Katharine McPhee.

Taglio in base alla forma del viso: viso a diamante o a rombo

Viso ovale

È caratterizzato da forme piene e dall’allineamento di tutti gli elementi, che sono anche perfettamente proporzionati. È il viso più simmetrico, ragione per cui viene considerato il viso perfetto per antonomasia: Monica Bellucci ne è la conferma lampante.

Taglio in base alla forma del viso: viso ovale

Viso tondo

È caratterizzato da guance e zigomi non spigolosi, ha una forma nel complesso minuta e armoniosa. Guardare (per credere) allo splendido volto di Jennifer Lawrence.

Taglio in base alla forma del viso: viso tondo

Viso squadrato

Contraddistinto da zigomi spigolosi e dalla mascella molto marcata. Si tratta di un volto dai tratti pronunciati. Keira Knightley è il simbolo dell’eleganza e della bellezza del viso squadrato.

Taglio in base alla forma del viso: viso squadrato

Viso triangolare

Anche detto a cuore, poiché ne ricorda la forma , è caratterizzato dalla base stretta e da zigomi e fronte estremamente larghi, tratti che ritroviamo nella splendida modella Karlie Kloss.

Taglio in base alla forma del viso: viso triangolare

Mettere in luce i punti di forza e minimizzare le imperfezioni

A questo punto dovreste essere in grado di riconoscervi in una delle 6 tipologie appena descritte. Il secondo step consiste nel capire quali sono i tagli sì e quali i tagli no per ciascuna tipologia, in grado di mettere in risalto i punti di forza del volto e al contempo mitigarne le imperfezioni.

Tagli di capelli in base alla forma del viso: ecco quelli giusti e quelli da evitare

Tagli da evitare in base alla forma del viso

  • Viso allungato: lunghi e lisci con riga centrale.
  • Viso romboidale: piatti e privi di volume.
  • Viso ovale: frangia e ciuffo.
  • Viso rotondo: bob e caschetto.
  • Viso squadrato: scalati, forme rigide e geometriche.
  • Viso triangolare: corti e piatti.

Tagli giusti in base alla forma del viso

  • Viso allungato: scalature e volumi.
  • Viso romboidale: voluminosi, medi o lunghi.
  • Viso ovale: riga centrale o laterale.
  • Viso rotondo: medio lunghi.
  • Viso squadrato: morbidi e voluminosi.
  • Viso triangolare: scalati e/o lunghi, senza frangia.

Seguendo questi pochi consigli potrete sfogliare una rivista di moda e scegliere in tutta tranquillità un taglio che metta in risalto lo sguardo o che nasconda le prime rughe, ad esempio, oppure uno che dia volume ad una chioma appiattita o ancora uno stile che faccia apparire meno folta la capigliatura.

Dimmi che capelli hai e ti dirò che taglio scegliere

Ultima ma non ultima regola, infatti, è la scelta del taglio in base alla tipologia di capelli: lisci o ricci? Sottili o spessi? Voluminosi o piatti? Diradati oppure molto folti? Chi ha una chioma voluminosa e indomabile, ad esempio, sa bene che la scelta del taglio corto potrebbe essere azzardata, nonostante la moda ci stia abituando a capelli cortissimi e ricci, in puro stile afro. Al contrario, chi ha pochi capelli punterà su tagli che facciano sembrare più folta la capigliatura. Una buona mousse volumizzante, in grado di dare corpo e sostegno anche ai capelli più sottili, farà il resto!

I tuoi capelli sono piatti e privi di forma? Scopri cosa fare nell’articolo: Addio capelli piatti! Ecco i nuovi finish per volumizzare l’acconciatura

Interpretare la personalità di chi lo indossa

Interpretare la personalità di chi lo indossa

Quando parliamo di capelli, parliamo soprattutto di personalità! Ogni donna è unica, non soltanto nelle forme del volto ma anche nel carattere, negli ideali, nel suo modo d’essere. Dunque, il taglio dovrebbe esprimere la personalità di chi lo indossa. Pertanto, compito dell’hairstylist, è anche quello di capire chi ha di fronte, comprendere le sue esigenze e trasformarle in un taglio a regola d’arte. Quindi, eccoci all’ultima regola: prima di scegliere come tagliare i capelli, soprattutto se state per cambiare look radicalmente, pensate bene all’immagine di voi stesse che vorreste trasmettere agli altri e cercate di immaginare cosa e quanto, il nuovo stile, potrà raccontare della vostra personalità.

Fare una prova con le app per capelli

A questo punto dovreste avere un’idea ben chiara di quale sia il taglio giusto per voi ma se tanto non vi bastasse allora potreste prendere in considerazione l’idea di ricorrere alla tecnologia e utilizzare una delle tante app per capelli disponibili gratuitamente online. Si tratta di applicazioni molto intuitive e facili da utilizzare: basterà scattere un selfie e sovrapporre alla fotografia originale i tagli e i colori proposti dall’app. In questo modo potrete avere un’immagine abbastanza veritiere di come potreste apparire con i capelli lunghi o corti, con la frangia, il ciuffo oppure una riga centrale. Cambiare look, da oggi, non sarà più una decisione difficile da prendere!

Vuoi cambiare look? Lasciati ispirare dal nostro articolo: Capelli lunghi, corti o medi: i tagli di tendenza per il 2019